Istat conferma calo di prezzi e consumi


E’ confermato: scendono i prezzi a ottobre, se confrontati con il mese precedente, mentre l’andamento dell’inflazione annuale è rivisto con un leggero rialzo rispetto alle previsioni, ma pur sempre in frenata. Lo comunica l’Istat, secondo il quale l’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività, al lordo dei tabacchi, diminuisce dello 0,2% a ottobre su base mensile e aumenta dello 0,8% su base annua. Viene così corretta la stima provvisoria di un +0,7%, ma con variziaione minima che non cambia lo scenario. La dinamica si allinea così all’andamento del cosiddetto “carrello della spesa”: i prezzi dei prodotti ad alta frequenza di acquisto diminuiscono dello 0,2% su base mensile e crescono dello 0,8% su base annua.

Proprio la scarsa inflazione che si estende a livello europeo è uno degli elementi che ha indotto la Banca centrale europea a tagliare il costo del denaro. L’obiettivo della Bce, guidata da Mario Draghi, è agganciare un’inflazione poco sotto il 2% per l’area della moneta unica.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet