Iren, no al doppio incarico di Giuseppe Villani


REGGIO EMILIA, 1 FEB. 2011 – E’ consigliere regionale nelle file del Popolo della Libertà, nonché capogruppo. Ma è anche vicepresidente di Iren, colosso multiutility emiliano-ligure-piemontese. Due incarichi sicuramente difficili da portare avanti contemporaneamente. Una posizione scomoda però, soprattutto dal punto di vista della concentrazioni di poteri in un’unica persona. Per questo il Consiglio comunale di Reggio Emilia ha approvato una mozione che impegna il sindaco Delrio e la giunta a mettere l’esponente del Pdl Villani dinanzi a una scelta: lasciare la vice presidenza dell’azienda di servizi oppure la poltrona del Consiglio regionale.La richiesta del sindaco è motivata dal fatto che il Comune di Reggio Emilia è azionista di Iren con una quota importante (8,37%). Ad avanzare la mozione approvata ieri in sala del Tricolore è stato Matteo Olivieri della lista civica Reggio 5 Stelle legata al blog di Beppe Grillo. Il documento ha ottenuto il voto favorevole dei Gruppi Pd, Città attiva, Reggio5stelle, SeL, Udc (22 consiglieri). Contrario il Gruppo Pdl (5 consiglieri), astenuta la Lega nord (5 consiglieri).Nella stessa seduta il Consiglio ha anche approvato un ordine del giorno, promosso da Roberto Pieferderici del Pd, che impegna sindaco e giunta a illustrare il piano industriale dell’ex municipalizzata così come i compensi dei suoi massimi dirigenti.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet