Iren, i sindacati scrivonoai sindaci per un confronto


BOLOGNA, 16 APR. 2013 – I segretari generali regionali di Cgil, Cisl e Uil hanno scritto una lettera aperta ai sindaci di Parma, Piacenza e Reggio Emilia per "un nuovo impegno di Iren in Emilia-Romagna". Nel rammentare che già lo scorso 8 febbraio hanno chiesto un incontro "per un confronto sulle prospettive future del Gruppo Iren", i vertici regionali delle tre organizzazioni sottolineano che "la richiesta è condivisa anche dagli oltre 2.700 dipendenti che lavorano in Iren in Emilia-Romagna, convinti che le attività di pubblico servizio del gruppo siano fondamentali per le ricadute prodotte sull’economia del territorio, per l’importanza dei cicli idrico e dei rifiuti, per la fornitura e distribuzione di energia nonché, in relazione alle modalità gestionali utilizzate, sul livello di salvaguardia ambientale e benessere dei cittadini". A giudizio di Cgil, Cisl e Uil, appare "assolutamente necessario approfondire i temi riguardanti le modalità di gestione e le strategie che si intendono adottare per il mantenimento/sviluppo dei cicli integrati di acqua e rifiuti e del comparto energia, anche in previsione delle ormai prossime gare di assegnazione del servizio di distribuzione gas". Inoltre, viene puntualizzato, "la richiesta di avviare il confronto è anche diretta conseguenza delle preannunciate modifiche dello Statuto Iren che, stando alle notizie riportate sugli organi di stampa, saranno assunte dall’Assemblea dei Soci il 20 giugno prossimo, circostanza nella quale, sarà eletto il nuovo Consiglio di Amministrazione".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet