Intesa per la cassa in deroga anche nel 2013


BOLOGNA, 20 DIC. 2012 – Ammortizzatori sociali in deroga anche per il 2013: l’intesa per l’accesso è stata raggiunta ieri sera a Bologna nella sede della Regione, che ha diffuso oggi una nota prevedendo entro maggio la verifica sull’equilibrio finanziario degli interventi. L’accordo è stato siglato da Regione Emilia-Romagna, dalle Province e da Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Confindustria, Legacoop, Confcooperative, Confesercenti, Confcommercio, Cna e Confartigianato L’assessore Gian Carlo Muzzarelli spiega che, nonostante il calo delle risorse nazionali, in Emilia-Romagna l’intesa "garantisce anche per il prossimo anno" la cassa in deroga, "uno strumento che assicura la riduzione dell’impatto sociale della crisi in atto, dando respiro alle imprese in difficoltà e ai lavoratori. Sottolineo che la permanenza di elementi di protezione sociale anche per il prossimo anno a fronte del permanere della crisi, permette con verifiche periodiche di proteggere i lavoratori – diversamente privi di reddito – e consente alle imprese di continuare ad operare nonostante le difficoltà di mercato". L’accordo conferma i precedenti trattamenti introducendo elementi di razionalizzazione, con la comunicazione obbligatoria da parte dei datori dell’utilizzo dei trattamenti di cassa integrazione, la gestione del piano degli esuberi e il divieto di assumere nuovi lavoratori nella stessa unità produttiva se le imprese fruiscono di ammortizzatori in deroga, salvo particolari esigenze professionali.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet