Intesa Cdp-Abi sul sisma, 6 miliardi a famiglie e imprese


18 DIC. 2012 – Cassa Depositi e Prestiti e l’Associazione bancaria italiana hanno siglato una convenzione per rendere disponibili 6 miliardi di euro per famiglie e imprese delle zone terremotate di Emilia Romagna, Lombardia e Veneto. Lo ha annunciato ieri il direttore generale di Cdp, Matteo Del Fante, a margine di un convegno sulle infrastrutture di Ernst & Young."Abbiamo appena siglato una convenzione con l’Abi che mette a disposizione delle banche associate 6 miliardi per la ricostruzione delle zone colpite dal terremoto", ha spiegato Del Fante. Come nel caso dell’Abruzzo, regione per la quale Cdp stanziò 2 miliardi di euro, "i finanziamenti saranno a favore di famiglie e imprese. I soggetti danneggiati potranno già da domani chiedere i finanziamenti in banca che andranno tutti a valere sul bilancio dello Stato". La prima erogazione potenziale, ha concluso il direttore generale di Cdp, partirà dal 10 gennaio, perché le risorse pubbliche incideranno sul bilancio 2013.Soddisfatti il commissario Vasco Errani e l’assessore Gian Carlo Muzzarelli che annunciano che già da oggi sarà possibile presentare domanda per richiedere i contributi a fondo perduto. Sul fronte buste paga, invece, sempre ieri in Senato è stata approvata la riformulazione che prevede che anche i contributi Inps e Inail potranno essere restituiti a rate con prelievi non superiori al quinto dello stipendio. Ma per il via libera vero e proprio bisognerà aspettare l’approvazione della legge di stabilità.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet