Interpump acquisisce il 100% di Bristol Hose


Shopping britannico per Interpump, gruppo reggiano quotato a Piazza Affari e attivo nella produzione di pompe a pistoni professionali ad alta pressione e nel campo dell’oleodinamica:
la società emiliana ha acquisito il 100% dell’inglese Bristol Hose operativo nel settore dei tubi e raccordi per l’oleodinamica. L’azienda con sede a Bristol, spiega una nota, opera attraverso due magazzini di vendita e nove officine mobili per assistenza e riparazioni sul posto. A giudizio di Interpump, “così come l’acquisizione di Endeavour” avvenuta nel gennaio del 2016, “che ha consentito di fornire alla rete di vendita macchine raccordatrici di propria produzione, l’operazione di oggi si inserisce in un programma di micro-acquisizioni volto a rafforzare il presidio diretto del territorio, con un incremento della componente di servizio che ora può comprendere installazioni e riparazioni on-site”. Nell’esercizio 2016, prosegue la nota, Bristol Hose ha realizzato un fatturato di circa 2,25 milioni di sterline, circa 2,6 milioni di euro, con un margine operativo lordo normalizzato pari al 13% circa. Il prezzo pagato per l’operazione, viene precisato, “è pari a 550.000 sterline, con una posizione finanziaria netta di 420.000 sterline. Il programma di micro-acquisizioni – conclude la nota – è aggiuntivo a quello ordinario di M&A di maggiori dimensioni che da sempre caratterizzano la storia di Interpump, e sulle quali il gruppo continua a lavorare intensamente”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet