Internet, al via il meetingdei lavoratori del web


BOLOGNA, 7 MAG. 2013 – Appuntamento a Bologna – domani e giovedì nell’Auditorium Enzo Biagi in Sala Borsa – per i lavoratori italiani della Rete. Nel capoluogo emiliano va in scena il ‘Wwworkers Camp’, primo meeting nazionale degli imprenditori e dei professionisti che operano con le nuove tecnologie ma anche degli artigiani e dei commercianti che approdano online per vendere all’estero e ampliare la loro impresa. Un passaggio – per una paio di giorni di incontri e laboratori – dalla piazza virtuale della piattaforma Wwworkers.it, che aggrega oggi duemila lavoratori italiani della rete e racconta ogni giorno le loro storie, a una piazza reale in cui riflettere sulle nuove professioni della rete e sulle economie digitali. "I wwworkers sono spesso artigiani o commercianti che svolgono attività tradizionali e che grazie alla rete ampliano occasioni di business e incrementano il posizionamento e la visibilità, aiutando il made in Italy a farsi conoscere nel mondo", osserva in una nota, Giampaolo Colletti, fondatore della community Wwworkers.it. Alla kermesse bolognese patrocinata dal Ministero dello Sviluppo Economico, interverranno tra gli altri Giorgia Abeltino di Google Italy; Nerio Alessandri, fondatore di Technogym;, Francesco Sacco docente dell’Università Bocconi, giornalisti esperti nel campo delle nuove tecnologie oltre a Cristiano Radaelli di Confindustria Digitale; Andrea Di Benedetto di Giovani Imprenditori Cna e Stefano Ravizza di Coldiretti Giovane Impresa. Fra i diversi appuntamenti, la ‘pinterview’ con l’ex ministro dello Sviluppo Economico, Corrado Passera e, chiosa la nota, "la consegna alla politica di 10 azioni proposte dai lavoratori italiani della rete, un manifesto programmatico affinché prenda atto che già esiste un’Italia che vive e lavora in rete".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet