Internazionale a Ferrara


FERRARA, 9 SET. 2009 – Di solito l’appuntamento è al venerdì mattina, in edicola, per fare il pieno, con la rivista Internazionale, della migliore stampa dal mondo. Tra una ventina di giorni però, il luogo di ritrovo sarà di nuovo Ferrara, dove per il terzo anno dietro i fan della rivista possono incontrare per tutto un weekend i protagonisti e i testimoni che scrivono su Internazionale, nonché i componenti della redazione stessa.Dal 2 al 4 ottobre torna, dunque, la tre giorni ferrarese di dibattiti, letture, mostre fotografiche, proiezione di documentari e concerti tutti ruotanti attorno al tema del giornalismo globale. I temi trattati, così come gli ospti, saranno tra i più disparati l’uno dall’altro. Ci sarà l’incontro con David Randall, senior editor del quotidiano britannico Independent on Sunday, in cui si parlerà di informazione nell’era di YouTube. Dell’assassinio di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin si parlerà con Roberto Scardova, curatore del libro “Carte false”. L’Italia vista dagli altri sarà al centro del dibattito con lo storico inglese Paul Ginsborg e il sociologo francese Marc Lazar. Un incontro intitolato “L’Italia invertebrata: la crisi della sinistra e il successo di Berlusconi” e moderato da Gad Lerner.Ma largo spazio sarà dato, ovviamente, a quello che succede lontano da noi. A Ferrara si parlerà infatti anche di Iran, ovvero della rivoluzione che verrà. Di Medio Oriente, attraverso il “graphic journalism” di fumettisti e illustratori stranieri. E di Islanda, definita come un paradiso in bancarotta. Della crisi economica a un anno dal crack si parlerà con l’economista Tito Boeri, mentre Loretta Napoleoni, un’altra economista che scrive su Internazionale, risponderà alle domande dal pubblico nell’incontro “Tutto quello che avreste voluto sapere sulla crisi ma non avete mai osato chiedere”. Tra gli appuntamenti più attesi l’incontro con Roberto Saviano che parlerà di “Mafia Spa” ovvero degli affari ai tempi della crisi. Non solo dibattiti. Il programma di Internazionale a Ferrara prevede, per sabato 3 ottobre, lo spettacolo teatrale di Ascanio Celestini “Canzoni impopolari”, seguito da un Dj set di Jovanotti.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet