Interessi sui conti correnti:no alla norma ‘salva banche’


MODENA, 17 APR. 2012 – Federconsumatori Modena festeggia l’incostituzionalità della norma “salva banche”, sancita lo scorso 5 aprile da una sentenza della Corte Costituzionale. Introdotta dal Governo Berlusconi con il decreto mille proroghe del 2011, la disposizione interveniva sulla prassi anatocistica, ossia sull’addebito trimestrale degli interessi passivi, facendola decorrere dall’annotazione dei singoli versamenti sul conto corrente e non più dalla sua estinzione. Vista la retroattività della norma, e di conseguenza il suo mancato rispetto del principio di uguaglianza, l’Associazione modenese sottolinea come numerosi risparmiatori abbiamo già ottenuto la restituzione di ingenti cifre e si offre di aiutare altri correntisti o imprese nel far valere i propri diritti con le banche.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet