Insieme a Dachau


REGGIO EMILIA, 9 SET. 2009 – Non lasciare solo alle istituzioni e alle scuole il compito di ricordare la storia, affinché non si ripeta ciò che accadde settant’anni fa. Questa la convinzione che ha unito Istoreco e Coopservice, azienda di servizi alle imprese e alla collettività, nell’organizzare un viaggio della memoria a Dachau, uno dei luoghi simbolo della barbarie nazista della seconda guerra mondiale. L’iniziativa si è svolta nel primo weekend di settembre. Grazie all’inedita partnership tra l’istituto di storia della Resistenza di Reggio Emilia e la cooperativa di servizi, i figli dei soci di questa hanno potuto visitare il lager nazista di Dachau e Monaco di Baviera. Un viaggio per vedere e conoscere, al di là dei libri di testo, l’orrore e la tragedia che quel luogo di morte e segregazione, alle porte di Monaco, simboleggia per il mondo intero.Con questa opportunità, venticinque ragazzi dai 13 ai 17 anni, di diverse religioni e origini, assieme a tanti genitori, hanno potuto visitare ed avere testimonianze dirette, in un crescente coinvolgimento emotivo, il campo di Dachau. Al termine della visita i ragazzi hanno deposto dei fiori per “non dimenticare” e mantenere viva la memoria di uno dei luoghi che sono la testimonianza attuale di una tragedia che sconvolse il mondo settant’anni fa.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet