Inizia l’era cinese della Ferretti Yacht


FORLI’, 10 GEN. 2012 – Arriva dalla Cina il Vento che fa ripartire la Ferretti Yacht. E’ stato ufficializzato l’accordo tra la Shandon heavy industry group-Weichai group e i creditori del gruppo forlivese, da mesi alle prese con la ristrutturazione dei propri debiti. I cinesi, con un investimento di 374 milioni, acquisiranno una partecipazione del 75%. Il restante 25% andrà agli attuali creditori. La struttura del capitale sarà rinnovata con un aumento di capitale da 100 milioni. L’investimento di Shig prevede anche un investimento di 196 milioni per la dotazione di nuove linee di credito.Il gruppo Ferretti aveva accumulato, negli ultimi anni, una preoccupante situazione debitoria che aveva inciso anche sull’occupazione. Il Gruppo conta su circa 2.000 dipendenti fra i cantieri di Forlì, La Spezia, Ancona, Cattolica, Sarnico, Marotta, San Giovanni in Marignano e Ancona. Da ieri tutti i lavoratori in cassa integrazione sono tornati a lavoro. "Sviluppare il business degli yacht è uno dei nostri obiettivi strategici per i prossimi cinque anni – ha detto – Tan Xuguang, Presidente di Shig-Gruppo Weichai – Ferretti, che vanta un prestigioso portafoglio di brand internazionali, tecnologie produttive all’avanguardia, prodotti di massima qualità e una rete commerciale capillare, è per noi un partner ideale. In seguito all’acquisizione, collaboreremo strettamente con il Gruppo Ferretti, garantendo nuovi canali di distribuzione, sostegno patrimoniale e altre risorse che potrà utilizzare per un’espansione più efficace nei mercati emergenti, un’area chiave di potenziale crescita."Soddisfazione è stata espressa anche da Norberto Ferretti, presidente e fondatore del gruppo, che dovrebbe rimanere nella governance societaria con un ruolo di primo piano. "Siamo molto orgogliosi di questo accordo- ha detto – siamo fermamente convinti che questa partnership porterà a risultati molto soddisfacenti e darà al nostro Gruppo una maggiore solidità patrimoniale che ci consentirà di realizzare i nostri programmi di crescita di lungo termine. Inoltre la Cina è uno dei paesi in cui il settore degli yacht di lusso si sta sviluppando più rapidamente, con un grande potenziale di crescita nei prossimi 5-10 anni".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet