Infrastrutture: al Cipe il metrò bolognese


ROMA, 16 LUG 2009 – La prossima riunione del Cipe, il comitato interministeriale per la programmazione economica, si occuperà anche di due importanti progetti emiliani: la metropolitana di Bologna e il collegamento autostradale Campogalliano-Sassuolo. Lo ha assicurato il ministro alle infrastrutture Altero Mattioli al governatore emiliano-romagnolo Vasco Errani, durante un incontro per fare il punto sull’Atto aggiuntivo all’Intesa generale quadro sottoscritta lo scorso anno.Nello stesso incontro si è parlato anche di altre infrastrutture emiliano-romagnole da tempo in progetto. Sul trasporto rapido costiero Rimini-Riccione, il ministro ha detto che saranno mantenute le risorse previste dalla delibera Cipe del 26 giugno scorso. Riguardo, invece, al passante autostradale di Bologna, Matteoli ha informato Errani che si è in attesa delle decisioni dell’Ue che dovrebbero arrivare quanto prima. Ultimi punti affrontati durante il colloquio, il nodo di Rastignano che è stato inserito nell’allegato Infrastrutture al Dpef ed il nodo ferro-stradale di Casalecchio, intervento quest’ultimo che farà parte del Contratto di programma che Rfi sta sottoponendo in questi giorni all’approvazione del Dicastero.Sia Errani che l’assessore regionale alla mobilità Alfredo Peri hanno espresso soddisfazione per gli impegni presi dal ministro Altero Matteoli. "Abbiamo avuto rassicurazioni dal ministro – hanno detto Errani e Peri – sulla realizzazione di alcune importanti infrastrutture in Emilia-Romagna. Siamo evidentemente soddisfatti di questi impegni assunti dal Governo. Ora ci aspettiamo che essi vengano tradotti in atti formali già dalla prossima settimana".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet