Inflazione stagnante


A Bologna nel mese di maggio 2015 l’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività ha fatto registrare una variazione mensile del +0,5% e un tasso tendenziale al -0,7% (dati provvisori). Nel mese di aprile 2015 la variazione mensile era risultata nulla e il tasso tendenziale del -1,1% (dati definitivi). Questo l’andamento dell’indice a Bologna nel corrente mese per le dodici divisioni che lo compongono (ex capitoli di spesa). In maggio a Modena è rimasto invariato il costo della vita, mentre su base annua il calo registrato dall’ufficio statistica del comune è dello 0,7%. Analizzando le singole divisioni, il carovita stavolta ha colpito gli alimentari con un incremento complessivo dell’1.6% dovuto all’aumento dei prezzi di frutta, pesce, latte, formaggi e bevande analcoliche. In forte calo invece il costo per comunicazioni, cultura e servizi ricettivi e di ristorazione.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet