Incidente sul lavoro lungo la A14: operaio muore investito da un’auto


RAVENNA, 31 AGO. 2009 – Un incidente mortale è avvenuto stamattina nel tratto dell’autostrada A14 compreso tra Fornace Zarattini e Bagnacavallo. Un operaio è stato investito sulla corsia di decelerazione dell’area di servizio S.Eufemia da una vettura che ha perso il controllo sulla diramazione per Ravenna. L’uomo è morto sul colpo, ogni tenativo di rianimanrlo è stato vano. Autostrade per l’Italia ha espresso cordoglio alla famiglia dell’operaio e solidarietà agli operatori "impegnati costantemente in un delicato lavoro in autostrada per garantire la sicurezza di chi viaggia". La vittima è Gianni Petrelli, 46 anni, di Fano, e lavorava per conto della ditta ravennate Acmar. A investirlo verso le 9.30 una Fiat Punto guidata da un ventiduenne di Fusignano, in provincia di Ravenna, a sua volta rimasto ferito in maniera non grave. Illesi gli altri operai della squadra. Petrelli, come hanno riferito alcuni colleghi, di recente aveva detto che avrebbe dovuto presto lasciare il cantiere per raggiungere la compagna incinta. Secondo i primi rilievi della polizia Stradale di Ravenna, la vettura lo ha schiacciato sulla corsia di emergenza, per cause ancora in via di accertamento, contro il furgone dei lavori terminando poi la corsa sulla corsia di sorpasso. Non è stato ancora chiarito se in quel momento gli operai fossero in pieno lavoro o se avessero appena finito di montare il cantiere che però era già stato segnalato con gli appositi cartelli.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet