Incidente sul lavoro a Cadelbosco (RE): muore un operaio


© Telereggio 2009REGGIO EMILIA, 3 FEB. 2009 – Nicola Lo Vecchio aveva 48 anni e lavorava alla Zide di Cadelbosco sopra, azienda per la zincatura elettrolitica di oggetti come viti o bulloni. L’infortunio mortale è avvenuto intorno alle 15. L’attività era ripresa da poco, dopo la pausa pranzo. L’impresa da qualche tempo è in forze ridotte. Le commesse sono calate e i dipendenti lavorano a turno. Nicola Lo Vecchio era un operaio addetto alla linea di produzione. Nel primo pomeriggio si trovava nel reparto cromatura, vicino al nastro trasportatore, la macchina che preleva e trasporta i cestelli con all’interno il materiale zincato. Poi qualcosa è andato storto, forse per un movimento accidentale dell’uomo, forse per un malfunzionamento dell’apparecchiatura. Nicola Lo Vecchio è stato trascinato dal macchinario e poi schiacciato tra il forno essicatoio e il cestello delle viti che sopraggiungeva. Sono stati gli stessi colleghi ad estrarlo e ad avvertire il 118. Giunti in via Tasso, i sanitari hanno tentato di rianimare l’uomo ma per lui non c’è stato nulla da fare. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco, i carabinieri e i tecnici della medicina del lavoro dell’Ausl. Nicola Lo Vecchio era originario della Puglia ma viveva in città, in via Eritrea.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet