Inceneritore di Modena, stop alla nuova linea


© Trc TelemodenaMODENA, 28 FEB. 2012 – La realizzazione della tanto discussa terza linea dell’inceneritore di Modena è stata temporaneamente sospesa. Lo hanno annunciato questo pomeriggio il sindaco di Modena Giorgio Pighi e il presidente della Provincia Emilio Sabattini. Dopo l’ok definitivo all’ampliamento dello scorso settembre che prevedeva l’avvio di una nuova linea da 60mila tonnellate di rifiuti, ora è tutto da rifare, o meglio, da ripianificare.Il motivo di tutto ciò, la legge ragionale 23, entrata in vigore lo scorso dicembre, che modifica la perimetrazione degli ambiti territoriali ottimali per i quali deve essere garantita l’autosufficienza dello smaltimento dei rifiuti urbani indifferenziati. Una legge che per il momento lascia tutti con molti interrogativi su chi deve fare cosa. L’unica sicurezza per ora è che serviranno alcuni mesi per una fase di approfondimento. Per ora la Provincia, che nel 2010 aveva avviato le procedure per l’adozione del nuovo piano per la gestione dei rifiuti, ora modifica il percorso, approvando documenti che serviranno alla Regione per definire il nuovo piano di sua competenza.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet