In provincia di Rimini 140 milioni per superare la crisi e risanare gli impianti idrici


in collaborazione con Teleromagna16 MAR. 2009 – Ammonta a 140 milioni di euro il piano degli interventi del servizio idrico integrato previsto dal Piano d’Ambito del 2008-2012 per la provincia di Rimini. Si tratta di grandi interventi di qualità ambientale sui cicli dell’acqua del territorio, che daranno impulso, è stato spiegato, agli interventi anticrisi e per creare nuovo lavoro. Verrà attuato un ammodernamento di tutti gli impianti di depurazione: il raddoppio di Santa Giustina con un investimento di 44 milioni di euro per le esigenze idriche di tutti comuni e le vallate di Rimini nord e il suo bacino turistico. Previsto anche un potenziamento del depuratore di Riccione grazie ad un investimento di 6,5 milioni, come anche per quello di Cattolica (investimento di 3,5 milioni) e il nuovo depuratore della Valconca, progetto da realizzare intorno al 2015. Altri interventi previsti saranno il totale rifacimento della rete idrica, molto importante per una riduzione delle perdite di rete, e la progressiva distrettualizzazione delle reti idriche della provincia.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet