In piazza per Eluana


© Telereggio 20097 FEB. 2009 – Il caso di Eluana Englaro scuote le coscienze; lo scontro istituzionale fra il presidente del consiglio e il presidente della repubblica mobilita i partiti e le associazioni. La vicenda della donna in stato vegetativo da 17 anni, per la quale il padre ha chiesto che vengano sospesi i trattamenti di alimentazione indotta, è al centro dell’attenzione. Oggi alle 17 davanti alla sede della Prefettura, in corso Garibaldi, si sono raccolti centinaia di cittadini in un presidio di solidarietà e vicinanza alla famiglia Englaro e a sostegno del presidente della Repubblica Napolitano contro quello che viene definito un ‘gravissimo attacco del Governo Berlusconi alle prerogative del Capo dello Stato e alla Costituzione’. La manifestazione era organizzata, tra gli altri, da Cgil, Arci, Anpi, Istituto Cervi, Partito democratico, Verdi, Radicali, Rifondazione, Comunisti italiani, Socialisti, Italia dei Valori e altre formazioni di centrosinistra. Radicali e socialisti hanno poi organizzato un ulteriore presidio in piazza Del Monte con lumini accesi. Si mobilita anche il fronte cattolico. Accogliendo l’invito del vescovo Caprioli i fedeli si riuniranno in preghiera, domani, alle 21.00, in una veglia in programma nella chiesa di S. Agostino, in città.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet