In Germania la tradizione della ceramica italiana


SASSUOLO (MO), 24 GIU. 2013 – Con due eventi da non perdere, Ceramics of Italy vola in Germania e porta con sé tutto il meglio della tradizione, della qualità, dell’innovazione e della creatività che contraddistinguono l’industria ceramica italiana. Il 25 giugno a Francoforte e il 27 giugno a Stoccarda, Confindustria Ceramica si rivolge alle community di architetti che per l’occasione potranno assistere all’intervento di un architetto e designer italiano sul tema dell’architettura e della ceramica, seguito da incontri informali con i rappresentanti delle aziende italiane presenti agli eventi.Sono venticinque le aziende italiane che esporranno in entrambe le occasioni il meglio della propria produzione, con particolare attenzione per un prodotto dal formato big: Coem, Ceramiche Settecento Valtrese, Ceramiche Atlas Concorde, Fap Ceramiche, Cooperativa Ceramica d’Imola, Fincibec, Casalgrande Padana, Supergres, Ceramica Sant’Agostino, Cotto d’Este, Ceramiche A.B.K., Ceramiche Lea, Sicis, Casa Dolce Casa, Floorgres, Ceramiche Cerdisa, Cisa Ceramiche, Ceramiche Marca Corona, Provenza (brand di Emilceramica), Gigacer, Ceramica Panaria, Ceramiche Keope, Kale Italia – EdilCuoghi/Edilgres, Ceramiche Caesar, Marazzi. I due eventi, organizzati in collaborazione con la rivista di architettura AIT sotto l’egida del marchio Ceramics of Italy, portano in scena le nuove frontiere della “piastrella made in Italy” attraverso momenti privilegiati di incontro e di confronto tra gli architetti e le aziende associate. Tra gli obiettivi, oltre all’apertura di un dibattito con i progettisti sulle novità di prodotto e di applicazione delle piastrelle di ceramica italiane, la creazione del networking tra imprese italiane e progettisti tedeschi e la valorizzazione del marchio Ceramics of Italy.Con un po’ di anticipo rispetto all’edizione 2013 di Cersaie, il marchio dell’industria ceramica italiana Ceramics Of Italy inaugura quindi la stagione estiva con questi due eventi che apriranno i battenti alle ore 19 in sedi di prestigio delle rispettive città. A Francoforte martedì 25 giugno in Rotfeder-Ring 1, presso il Westhafen Pier 1 GmbH, incontro con Diego Grandi, designer e docente universitario, si dedica in particolare al surface, all’interiore all’exhibit design. A Stoccarda giovedì 27 giugno in Loewntorstr. 68, presso il Nicolay & Schartner GmbH + Co. KG, sarà la volta di Michele Capuani, direttore accademico del gruppo IED fondatore e membro del consiglio d’amministrazione del progetto Cumulus. Dopo aver ascoltato l’intervento dei due designer, rispettivamente il 25 e 27 giugno in sedi diverse, i rappresentanti delle aziende potranno incontrare i progettisti tedeschi nel corso di un cocktail all’italiana, presentando il proprio prodotto di punta.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet