In ER oltre 43 mila imprese guidate da stranieri


BOLOGNA, 2 APR. 2013 – Nel 2012 le imprese guidate da stranieri in Emilia-Romagna sono state 43.396, il 4,5% in più rispetto all’anno precedente. Le province in cui il fenomeno è maggiormente marcato, Bologna con 9.228 aziende, Modena con 6.957, Reggio Emilia con 6.945 imprese e Parma con 4.519. A mettere in fila i numeri è Moneygram, società attiva nei trasferimenti internazionali di denaro, in occasione del lancio della quinta edizione del Moneygram Award, Premio all’Imprenditoria Immigrata in Italia. Il Premio – si legge in una nota della stessa MoneyGram – ha l’obiettivo di promuovere l’eccellenza tra le aziende fondate e gestite da imprenditori stranieri in Italia. A livello nazionale, l’Emilia-Romagna dopo la Lombardia, il Lazio e la Toscana è la quarta regione per numerosità del fenomeno (rappresentando il 9,3% del totale). Nel 2012, sull’intero territorio italiano, sono state 477.519 le imprese fondate o gestite da stranieri, con un peso del 7,8% sul totale delle imprese esistenti. Il fenomeno è in crescita, nonostante la crisi, tanto che rispetto al 2011 si registra un aumento del 5,8% pari a 24.000 unità.La ricchezza prodotta dalle aziende straniere – prosegue la nota – è pari a circa 76 miliardi di euro, circa il 5,5% dell’intera ricchezza prodotta a livello nazionale. I settori di attività in cui operano in prevalenza gli imprenditori immigrati sono il commercio al dettaglio e le costruzioni (rispettivamente 129.000 e 101.000), distanziate dalla ristorazione e dal commercio all’ingrosso. La premiazione della quinta edizione del riconoscimento si terrà a Roma il 20 giugno.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet