In crisi la Romagnola Spa di Alfonsine


in collaborazione con Teleromagna1 APR. 2009 – L’annuncio dell’ennesima azienda in crisi economica arriva questa volta da Alfonsine,nel territorio ravennate, e riguarda lo stabilimento Romagnola Spa. L’azienda alfonsinese è specializzata nella produzione di conserve alimentari e conta un’ottantina di dipendenti, dei quali 70 stagionali, in prevalenza donne ed una quindicina di addetti tra amministrativi, responsabili di magazzino, chimici e meccanici. La direzione della ditta non si è ancora pronunciata ufficialmente ma da ieri lo stabilimento è fermo e questa mattina i cancelli sono chiusi da catene con lucchetti. Risale a circa un anno fa, spiegano dalla Flai Cgil, un incontro tra aziende, sindacati,Comune e Provincia per fare il punto sul progetto dell’industria. A quei tempi la dirigenza rese noto d’aver acquistato in Argentina migliaia di ettari di terreno per produrre la frutta direttamente sul luogo ma la preoccupazione che venne espressa allora fu quella della possibile delocalizzazione della produzione. Di fatto nella giornata di ieri sono scaduti i contratti a termine e l’azienda si è fermata mentre i lavoratori oramai da tre mesi non percepiscono lo stipendio. La proprietà dell’immobile della Romagnola ha chiesto ora all’azienda di liberare l’area entro venti giorni ed ora il problema, espresso a viva voce dai sindacati, è quello di capire quale sarà il futuro dei dipendenti e come e quando potranno ricevere gli stipendi arretrati.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet