Imu montagna, annunciata modifica


Il Governo sta lavorando alla modifica del provvedimento sull’Imu agricola: ne da conferma il senatore modenese del Pd Stefano Vaccari, che aveva firmato una interrogazione sulla questione. “E’ stato il sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze Pier Paolo Baretta a darne comunicazione alla Commissione Agricoltura del Senato – spiega Stefano Vaccari – Ha annunciato, testualmente, che il Governo sta “provvedendo ad una modifica delle modalità relative all’applicazione del decreto legge 66/2014 relativo all’Imu agricola con l’obiettivo di rinviarne il pagamento stabilito per il 16 dicembre 2014, anche al fine di rivedere i criteri applicativi”.
“L’annunciata proroga dell’Imu sui terreni delle aree più svantaggiate, è un grande risultato del nostro pressing sindacale. Vigileremo affinché i 350 milioni mancanti, già scritti nel decreto sul bonus Irpef, non siano più ricercati nelle tasche degli agricoltori”. Così Guglielmo Garagnani, coordinatore di Agrinsieme Emilia Romagna – raggruppamento che riunisce Confagricoltura, Cia, Fedagri-Confcooperative, Agci-Agrital e Legacoop Agroalimentare e conta oltre 40mila imprese associate – commenta la notizia dell’annunciata proroga al decreto Imu sui terreni agricoli delle zone montane, sul quale si era espresso nei giorni scorsi anche l’assessore regionale all’Agricoltura, Tiberio Rabboni, chiedendone l’immediato ritiro.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet