Impronta Etica, Adriano Turrini è il nuovo presidente


Cambiano i vertici di Impronta Etica, associazione per la promozione e lo sviluppo della sostenibilità e della responsabilità sociale d’impresa: Adriano Turrini, presidente di Coop Adriatica sostituisce Maurizio Chiarini (Ad Gruppo Hera). Alla vicepresidenza Gianpiero Calzolari, presidente di Granarolo, subentra a Pierluigi Stefanini, numero uno di Unipol. Continuità è l’obiettivo che Turrini ha dichiarato di volere perseguire nel suo mandato: “Intendo impegnarmi – ha detto – per proseguire le attività intraprese negli ultimi anni e continuare nella direzione definita dal piano triennale dell’associazione”.

 

L’associazione mira a crescere e ad allargarsi ad altre imprese, consapevole che ampliare il confronto e lo scambio sui temi della responsabilità sociale d’impresa può rappresentare un importante valore aggiunto. Impronta Etica vuole rappresentare un punto di riferimento su questi temi, non solo a livello locale e nazionale, ma anche europeo, grazie alla sua adesione al network Csr Europe. Impronta Etica riunisce 26 aziende socie, fra cui Camst, Coesia, Conad e Ima.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet