Imprese, ormai il credito serve per sopravvivere


©Trc-TelemodenaMODENA, 15 MAR. 2012 – Il 30% delle imprese modenesi usa il credito ottenuto dalle banche per far fronte alle spese correnti, il 21% per acquistare le materie prime o semilavorate, il 19% ci paga i debiti, il 14% il personale. Appena il 12% utilizza il finanziamento per investire in innovazione e crescita. Dati che delineano alla perfezione la situazione di crisi che attanaglia ancora il mondo economico modenese, e che emergono dal rapporto dell’Osservatorio regionale sul credito, in base ai dati elaborati dalla Camera di commercio. Problema aggravato dalla difficoltà di accesso al credito, nel 2011 non tanto legato alle richieste di garanzie, ritenute sostanzialmente invariate, ma per un aumento dei costi, sia per quanto riguarda i tassi di interesse sia per le commissioni bancarie. Eppure anche solo per sopravvivere le imprese hanno bisogno di fondi: il 56% di quelle intervistate denuncia problemi di liquidità, mentre il 55% parla di calo degli ordinativi. Buono invece il giudizio degli imprenditori per quanto riguarda il lavoro dei consorzi fidi modenesi: il 90% di quanti hanno usufruito di questo servizio ha promosso a pieni voti l’attività di supporto.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet