Imprese, leasing per 179 milioni


C’è fermento nel campo delle iniziative a sostegno delle imprese reggiane. Nei giorni scorsi Unindustria e Credem hanno illustrato in un convegno la nuova disciplina fiscale del leasing, sottolinenando le opportunità derivanti dalle norme contenute nella Legge di stabilità 2014 e dalla nuova Legge Sabatini per rilanciare gli investimenti delle piccole e medie imprese. Un mercato, quello del leasing, che nel corso del 2013 ha registrato a Reggio Emilia nuovi investimenti posti in essere attraverso questo strumento per 179 milioni, pari a oltre il 5,5% del valore complessivo riscontrato in Emilia- Romagna. “E’ emersa una convergenza sulla bontà della nuova fiscalità del leasing, che consente un effetto di leva fiscale per gli investimenti mediante contratti di leasing. Riducendo i tempi di deduzione dei canoni di leasing si potrà generare liquidità a servizio dell’impresa. Nel breve saranno soprattutto le aziende più redditizie ad apprezzare questi aspetti, ma nel medio periodo potrà coglierne appieno il vantaggio l’intero comparto delle piccole e medie imprese” spiega Alberto Viappiani, vicepresidente Unindustria con delega a credito, finanza e politiche Fiscali. Giovanna Reggioni, responsabile prodotti e servizi aziende di Credem, sottolinea invece come la sua banca “in un contesto di situazione economica non favorevole come quella attuale, ha continuato a sostenere le imprese reggiane incrementando l’assistenza di breve termine nel corso del 2013 dell’1,5% e gli investimenti, erogando 28 milioni di euro di leasing”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet