Imprese inagibili,ecco i primi bilanci


MODENA, 21 MAG. 2012 – "Da una prima, sommaria stima, tra Mirandola, Finale Emilia e San Felice le attività economiche inagibili dovrebbero essere almeno il 60%". Lo annunciano Erio Luigi Munari, presidente di Lapam Confartigianato, e Luigi Mai, presidente di CNA Modena. La percentuale sale al 70% nelle rilevazioni di Confindustria Modena, che ha monitorato le 150 imprese associate nell’intero distretto dell’Area Nord per individuare quelle che hanno dovuto interrompere l’attività produttiva. La confederazione, assieme a Cgil, Cisl e Uil, siglerà giovedì 24 maggio, per conto di tutte le aziende che ne hanno fatto richiesta, un verbale unico utile alla concessione della cassa integrazione ordinaria per eventi eccezionali. Per maggiori informazioni le imprese possono telefonare al numero 059.448325.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet