Imprese in rete nel Club di responsabilità sociale


©Trc-TelemodenaMODENA, 10 FEB. 2012 – Brainstorming, workshop, welfare ambiente. Termini attuali spesso abusati ma che trovano una sintesi concreta quando a metterci la testa e le mani sono imprenditori, lavoratori che sentono gli scossoni della crisi ma che, grazie a ingegno,  e volontà si rimboccano le maniche costruendo progetti che oltre al profitto guardano al sociale, all’ambiente, alla sostenibilità, sono in una parola responsabili. E si chiama proprio così, club modenese per la responsabilità sociale, una rete di imprese modenesi che ha compiuto 3 anni e che oggi si è riunita al Baluardo della cittadella per fare il punto della situazione è pianificare il futuro. Ci sono realtà, tra le 47 aziende appartenenti al club realtà importanti del territorio come Tetrapak, Legacoop, Bper, Confindustria, Concorde, ma anche aziende di piccole dimensioni, che periodicamente si incontrano per realizzare progetti in aree diverse. C’è chi si concentra sulla sicurezza, chi sull’integrazione, chi si occupa di ambiente e chi di supporto alle donne.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet