Imprese, ancora in calo nel 2014


Resta in rosso il sistema produttivo emiliano-romagnolo nei primi mesi del 2014. Le imprese registrate in Emilia-Romagna erano 463.925 a fine marzo, 4.393 in meno rispetto a dicembre 2013 (-0,9%). I numeri emergono da un’analisi di Unioncamere Emilia-Romagna del registro delle imprese delle Camere di commercio. E se si guarda alle imprese attive va anche peggio: a fine marzo, erano 414.201, 4.185 in meno (-1%) rispetto alla fine del 2013. I settori che hanno maggiormente concorso a determinare la riduzione nel 2013 sono l’agricoltura, la silvicoltura e la pesca (-1.211 unità, -1,9%), l’insieme del commercio (-1.143 unità, -1,2%) e le costruzioni (-918 unità, -1,3%). La riduzione è stata determinata dalle ditte individuali (-3.453 unità, -1,4%) e dalle società di persone (-565 unità, +8,2%). Un segnale positivo è giunto dalle società di capitale, salite di 725 unità (+0,9%). Al netto della variazione connessa alla Direttiva servizi, cooperative e consorzi attivi sono aumentati di 66 unità.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet