Imprese cinesi, Emilia Romagna quarta


La Lombardia, con oltre 15.252 attività, è la regione più popolata da aziende guidate da imprenditoriali cinesi: seguono la Toscana, con 12.310 attività, il Veneto, con oltre 8.360 e l’Emilia-Romagna, con 6.960. In queste quattro regioni si concentra il 61% del totale degli imprenditori cinesi presenti in Italia. E sono sempre di più. In Italia, rileva la Cgia di Mestre, le imprese guidate da stranieri, tra 2013 e 2014 sono cresciute del 4,1%, superando, in valore assoluto, quota 733.500. Quelle condotte da cinesi hanno vissuto un vero e proprio boom: sempre nell’ultimo anno sono salite del 5,1%, sfiorando di poco la soglia delle 69.500 unità. Su poco più di 733.500 imprenditori stranieri presenti in Italia, il Marocco ne conta il maggior numero: 74.520. Segue la Romania, con 70.104 e, subito dopo, la Cina, con 69.401. Rispetto al 2009, anno in cui inizia a farsi sentire la crisi economica, le attività cinesi sono aumentate addirittura del 39,2%, contro un incremento medio dell’imprenditoria straniera presente in Italia del 22,5%.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet