Imprese affidabili, Emilia Romagna prima


Emiliano romagnoli, gente seria. Realtà di grandi dimensioni, localizzate nel Nord, costituite prima del 1951 e che operano nel settore dei servizi finanziari. Questo il profilo ideale delle imprese italiane più affidabili dal punto di vista delle relazioni commerciali – quindi quelle con le quali è potenzialmente più sicuro fare affari – che emerge dall’Analisi sui migliori partner commerciali B2B realizzata da CRIBIS D&B, la società del Gruppo CRIF specializzata nella business information. L’Emilia Romagna, con il 9,96% di imprese con cui è più sicuro fare affari è la regione più virtuosa d’Italia. Piemonte e Valle d’Aosta si posizionano al secondo e terzo posto, con percentuali rispettivamente del 9,73% e del 9,18%. All’ultimo posto invece troviamo la Campania (2,01%) e la Calabria (2,31%), aree ancora molto in difficoltà. Biella (14,85%), Ravenna (14,39%) e Sondrio (11,70%) sono invece le migliori province. Nelle prime posizioni seguono Mantova (11,67%), Cremona (11,42%), Cuneo (11,40%), Lecco (10,65%), Forlì Cesena (10,63%), Trento (10,61%) e Biella (10,45%). Caserta (1,44%), Napoli (1,94%) e Crotone (1,99%) si confermano invece le province meno affidabili.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet