Imprese, 10 milioni per l’espansione di Crif in Turchia


Dieci milioni per aiutare Crif, azienda bolognese specializzata nello sviluppo di sistemi di informazioni creditizie, a espandersi in Turchia. Dopo l’annuncio dell”acquisto in Svizzera di Ofwi Teledata, per Crif arriva anche l’ok di Sace (realtà che sostiene la competitività delle imprese in Italia e all’estero, garantendo flussi di cassa più stabili e trasformando i rischi di insolvenza delle imprese in opportunità di sviluppo) ad un finanziamento da 10 milioni erogato da Mediocredito Italiano (polo della finanza d’impresa di Intesa Sanpaolo) per sostenere l’espansione in Turchia.

 

Il finanziamento, come si spiega in una nota di Sace-Microcredito-Crif, contribuisce all’acquisizione di partecipazioni in quattro società di diritto turco attive nella fornitura di sistemi e soluzioni software, rafforzando la strategia di internazionalizzazione di Crif avviata dagli anni ’90. Oltre alla Turchia, Crif ha stabilito una presenza diretta all’estero in altri 19 Paesi, tra i quali Russia, Stati Uniti d’America, Messico, Gran Bretagna, India, Cina, Repubblica Ceca, Slovacchia, Austria e Svizzera e ha recentemente annunciato l”apertura di due nuovi uffici a Hong Kong (Cina) e a Manila (Filippine) “per rispondere alla crescente domanda locale di soluzioni per la gestione del credito nell”area del Sud Est asiatico”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet