Nuovo impianto Bo-Link Ambiente


Ha una potenzialità annua di lavorazione autorizzata di 36.000 tonnellate e si può definire un “gigante” il nuovo impianto di selezione e recupero dei rifiuti realizzato a Minerbio, in località Cà de’ Fabbri, in provincia di Bologna, da Bo-Link Ambiente. Nata dal Consorzio Bo-Link – specializzato in logistica, mobilità e servizi di outsourcing ed associato a Confcooperative Bologna – questa società si occupa di tutta la filiera operativa con la raccolta, il trasporto, il trattamento, la selezione, il recupero e l’intermediazione dei rifiuti di qualsiasi tipologia. “Il nuovo impianto – dichiara Daniele Passini, presidente di Bo-Link e di Confcooperative Bologna – consente il trattamento dei rifiuti solidi urbani non pericolosi provenienti dalla raccolta differenziata per il recupero delle frazioni merceologiche valorizzabili quali carta, cartone, plastica, legno, metalli. Grazie ai suoi servizi integrati e a moderne strutture come quella realizzata a Minerbio – prosegue Passini – Bo-Link Ambiente può offrire una risposta globale alle esigenze di enti pubblici e aziende private alle prese con un problema sempre più pressante e complesso da gestire”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet