Ima, utile in impennata nella prima metà dell’anno


BOLOGNA, 10 AGO. 2012 – Ima Spa, azienda bolognese leader nelle macchine per l’imballaggio, ha chiuso il primo semestre con un utile netto di 22,2 milioni, contro i 4,5 milioni del semestre 2011. In miglioramento anche i ricavi consolidati nella prima metà dell’anno, saliti a quota 335,5 milioni di euro (+20,7% rispetto ai 278 milioni dello stesso periodo 2011).Tra gennaio e giugno, si legge in una nota, il margine operativo lordo (Ebitda) è salito a 35,3 milioni, contro i 22,9 milioni del 2011. Quanto al portafoglio ordini consolidato, questo ha raggiunto i 401 milioni (391,4 nel 2011) mentre l’indebitamento finanziario netto al 30 giugno è risultato pari a 209,6 milioni: era di 190,6 milioni al 30 giugno 2011.Guardando all’intero 2012, spiega l’azienda felsinea, "gli eccellenti risultati conseguiti nel primo semestre forniscono un’elevata visibilità sull’anno in corso e ci consentono di prevedere un esercizio in ulteriore crescita rispetto all’anno precedente.Per il 2012 si prevedono ricavi in crescita a oltre 700 milioni, contro i 669,2 milioni nel 2011, e un margine operativo lordo (Ebitda) a circa 95 milioni, contro i 91,6 milioni nel 2011".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet