GIMA TT, controllata Ima, verso Piazza Affari


I.M.A. Industria Macchine Automatiche S.p.A. (“IMA”) e la controllata GIMA TT S.p.A. (“GIMA TT”) – società operante nel settore delle macchine automatiche per il packaging dei prodotti derivati del tabacco e in particolare dei c.d. prodotti di nuova generazione (reduced-risk products), rendono noto che in data 28 giugno 2017 GIMA TT: ha presentato a Borsa Italiana S.p.A. la richiesta di rilascio del giudizio di ammissibilità alla quotazione sul Mercato Telematico Azionario (“MTA”) delle proprie azioni, ai sensi del Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A.; e unitamente a IMA, ha depositato presso la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa la richiesta di approvazione del documento di registrazione, redatto ai sensi dell’articolo 113 del Decreto Legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 e dell’articolo 52 del regolamento adottato dalla Consob con delibera n. 11971 del 14 maggio 1999. La presentazione di tali istanze è il risultato delle attività di analisi svolte da IMA e dagli altri azionisti di GIMA TT e finalizzate a identificare il percorso ottimale per consentire a GIMA TT di cogliere al meglio le significative opportunità di sviluppo offerte dall’industria del tabacco. È previsto che la prospettata operazione di quotazione di GIMA TT sul mercato telematico azionario sia realizzata attraverso la vendita delle azioni di GIMA TT da parte degli attuali azionisti che, benché non ancora definita in tutti i suoi termini e condizioni, prevedrà che IMA mantenga una partecipazione di controllo in GIMA TT.
In relazione a quanto sopra, BofA Merrill Lynch, Equita SIM S.p.A., Mediobanca – Banca di Credito Finanziario S.p.A. e UniCredit Corporate and Investment Banking agiranno come joint global coordinators e joint bookrunners. Equita SIM S.p.A. agirà inoltre anche in veste di sponsor.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet