Ima, nel 2014 ricavi in crescita


Il Consiglio di Amministrazione di IMA S.p.A., leader mondiale nella produzione di macchine automatiche ha approvato il bilancio consolidato al 31 dicembre 2014. Il Cda proporrà la distribuzione di un dividendo di 1,35 euro per azione, in aumento rispetto all’anno precedente (1,25 euro), da mettersi in pagamento a partire dal 28 maggio 2015 (stacco cedola n. 22 in data 25 maggio 2015). La legittimazione, ai sensi dell’articolo 83-terdecies del TUF, al pagamento del dividendo sarà determinata con riferimento alle evidenze dei conti dell’intermediario di cui all’articolo 83-quater, comma 3 del TUF, al termine della giornata contabile del 27 maggio 2015 (cosiddetta “record date”). Il Gruppo IMA ha chiuso il 2014 con ricavi netti in crescita a 854,6 milioni di euro (+12,3% rispetto ai 760,9 milioni al 31 dicembre 2013). La quota export ha raggiunto circa il 91%, con ottimi risultati in Asia, Medio Oriente ed Europa. In forte crescita il margine operativo lordo (EBITDA) ante oneri non ricorrenti salito a 131,6 milioni di euro (+16,2% rispetto ai 113,3 milioni al 31 dicembre 2013), il margine operativo lordo (EBITDA) che ha raggiunto i 130,3 milioni di euro (+16,3% rispetto ai 112 milioni al 31 dicembre 2013) e l’utile operativo (EBIT) salito a 107,9 milioni di euro (+24,6% rispetto agli 86,6 milioni nel 2013). L’utile dell’esercizio è salito a 56,7 milioni di euro (+3,5% rispetto ai 54,8 milioni nel 2013) e l’utile del Gruppo ha raggiunto i 51,6 milioni di euro (51,5 milioni nel 2013). Il portafoglio ordini consolidato al 31 dicembre 2014 ha raggiunto i 525,9 milioni di euro, evidenziando una crescita del 15,3% rispetto ai 456,3 milioni al 31 dicembre 2013. Il Gruppo IMA chiude l’esercizio 2014 con risultati in crescita in tutte le aree di business, grazie al positivo andamento delle vendite di macchine automatiche verso i settori di riferimento (farmaceutico e food) e al contributo del Gruppo ILAPAK. L’indebitamento finanziario netto del Gruppo IMA al 31 dicembre 2014 è risultato in forte diminuzione a 118,4 milioni di euro (130,4 milioni al 31 dicembre 2013), nonostante i dividendi distribuiti nel corso del 2014, che ammontano complessivamente a 46 milioni di euro, e l’esborso per l’acquisizione della quota di minoranza del Gruppo ILAPAK pari a circa 23 milioni di euro.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet