Ima entra nel MIT


Ima, la società emiliana delle macchine automatiche di Alberto Vacchi, ha fatto il suo ingresso nella fondazione del Massachusetts Institute of Technology di Boston per l’innovazione, il Deshpande Center for Technological Innovation. Vacchi, presidente e A.d di Ima, ha ricevuto oggi presso il Centro servizi di Ozzano dell’Emilia (Bologna) il direttore del Deshpande Center del Mit, Leon Sandler. “L’entrata di Ima nel Deshpande Center, una fondazione del Mit di Boston per l’innovazione, rafforza una collaborazione già avviata da tempo su temi specifici – ha affermato Vacchi -. Personalmente, sono sempre più convinto che l’innovazione reale, apprezzabile dagli end user che trovano risposta alle loro esigenze di crescita, sia fondamentale per una realtà come Ima, che punta esclusivamente alla qualità e all’affidabilità dei prodotti e dei servizi che offre. Noi continueremo ad investire in innovazione, anche con una strategia di M&A finalizzata ad acquisire competenze funzionali ai nostri business”. Il Deshpande è un centro del Mit che finanzia i progetti innovativi di ricercatori e professori del prestigioso istituto di Boston, interessati ad avviare proprie startup, finendo per essere una officina alla quale vengono sottoposte tutte le tecnologie più innovative passando dai biomateriali alle bio molecole, fino ai prodotti di ingegneria meccanica. Con l’ingresso nella fondazione, l’attesa è che i rappresentanti di Ima partecipino in prima persona al processo di valutazione delle possibili nuove iniziative imprenditoriali

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet