Ima acquisisce il 60% di Eurosicma


In data odierna, IMA ha sottoscritto con la famiglia Redaelli un accordo per l’acquisto del 60% delle azioni della società EUROSICMA S.p.A. con sede a Segrate (Milano) che produce e commercializza macchine automatiche ed impianti per il confezionamento orizzontale in flowpack e fold per l’industria alimentare, cosmetica e farmaceutica.

EUROSICMA, società storica del packaging italiano, è stata fondata nel 1965 ed ha consolidato nel tempo una leadership in alcune nicchie di mercato quali candies, biscotti in costa e noodles nel settore food, cerotti e bastoncini cotonati nel pharma e personal care.

La società alla data del closing stima una posizione finanziaria netta positiva pari a circa 7 milioni di euro e prevede per l’esercizio 2017 un fatturato di circa 27 milioni di euro e un EBITDA pari a 4,5 milioni di euro con buone prospettive di crescita anche grazie al supporto complessivo che il Gruppo IMA potrà fornire alla società tramite l’integrazione della stessa nell’organizzazione del Gruppo.

L’operazione prevede un esborso per IMA pari a circa 26 milioni di euro, da versarsi al closing previsto entro il 30 settembre 2017 e la sottoscrizione di contratti di opzione Put & Call sul restante 40% da esercitarsi entro il mese di aprile del 2027.

Alberto Vacchi, Presidente e Amministratore Delegato di IMA, ha così commentato: “L’operazione annunciata è strategica e consentirà di rafforzare la leadership del nostro Gruppo nel settore delle macchine automatiche flowpack e fold ampliando la gamma prodotti attuale e creando significative opportunità sia produttive sia commerciali con le altre società del Gruppo. Con questa operazione IMA continua il percorso di valorizzazione di marchi leader di mercato rafforzando ulteriormente la propria presenza industriale in Italia.”

Marco Redaelli, Amministratore Delegato di EUROSICMA, ha così commentato:
“Questa operazione è per noi di grande soddisfazione; in IMA abbiamo individuato il miglior partner per proseguire il percorso di sviluppo della nostra società e per raggiungere ulteriori traguardi tecnologici e commerciali nel settore flowpack e fold, che ci vede protagonisti da oltre 50 anni. La famiglia Redaelli resterà sempre in prima fila nella gestione operativa e strategica della Società, con l’obiettivo di mantenere massimo l’orientamento al cliente.”
L’operazione è stata promossa da GCA Altium, in qualità di advisor finanziario dei venditori, e da Poggi & Associati, che ha anche curato gli aspetti legali e fiscali per IMA. Nell’operazione IMA si è altresì avvalsa della consulenza di E&Y, mentre i venditori sono stati assistiti dallo studio legale Tonucci & Partners.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet