Illumia cresce


Illumia, società bolognese del settore energia, continua la  corsa per posizionarsi nei primi cinque ”top player” del mercato, grazie ai risultati positivi del bilancio semestrale: ricavi in crescita da 214 milioni del primo semestre 2013 a 227 milioni del primo semestre 2014 (+6%). Con un fatturato che cresce, ed è arrivato nel 2013 alla soglia dei 500 milioni di euro (si prevede di oltrepassare i 600 milioni di euro entro il 2015), Illumia dice di vedere confermata l’efficacia della sua strategia: efficienza energetica e risparmio offerti al cliente tramite un kit di illuminazione a Led, tariffe bloccate per tre anni, bassi impatti ambientali grazie a energia verde da fonti rinnovabili. Il riscontro pare positivo: un ulteriore incremento del numero di clienti, che passa da 120.000 del 2013 a 200.000 entro la fine del 2014, tra famiglie, attività commerciali, piccole e grandi imprese e pubbliche amministrazioni. “Un trend in eccezionale aumento che naturalmente porta con sè la necessità continuativa di nuove risorse umane e strutturali, come il nuovo quartier generale, che dopo il blocco dovuto alla crisi della società immobiliare venditrice, renderà disponibile per Illumia entro giugno 2015 una sede di 6.000 metri quadri adiacente alla nuova stazione dell’alta velocità di Bologna”, sottolinea l’azienda in una nota. Da domenica l’azienda, presieduta da Francesco Bernardi, presenterà “Energia Semplice”, che promette “una reale riduzione dei consumi, con grandi benefici per la bolletta”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet