Il sindaco Pighi: “Più sicurezza con la task force”


© Trc-Telemodena9 SET 2009 – Cinque stranieri fermati, tra cui un algerino e un tunisino con numerosi precedenti per spaccio di droga, e numerose autovetture controllate, una poi confiscata. E’ il bilancio del primo pomeriggio di controlli della nuova task force della Polizia municipale. Le super pattuglie formate da dieci agenti, istituite per controllare le zone calde della città. Ieri l’esordio alla Crocetta, tra il parco XXII aprile e il condominio R-Nord. Operazioni straordinarie, ha sottolineato stamattina il Sindaco Pighi, che la Polizia municipale effettua anche per supplire al mancato adeguamento degli organici delle forze di polizia da parte del Governo. Un modo attraverso cui l’amministrazione comunale intende rispondere con tempestività alle segnalazioni dei cittadini. Ma l’esordio delle super pattuglie della Polizia municipale ha incrociato le critiche preventive di parte dell’opposizione di centrodestra, dei comitati e di alcune organizzazioni sindacali. A loro ha replicato l’assessore Marino, sottolineando che non si tratta di iniziative spot, ma di un vasto piano di contrasto alla criminalità in stretto raccordo con le forze dell’ordine che non metterà in discussione l’ordinaria attività dei vigili urbani.Sassuolo vuole le rondeIl Comune di Sassuolo ha già dato la necessaria comunicazione alla Prefettura riguardo l’intenzione di istituire le ronde previste dal Decreto Maroni ed ha già svolto un incontro, in via preliminare, con le associazioni di volontariato. Tempi tecnici permettendo, l’amministrazione annuncia che entro il mese di Ottobre si arriverà alla costituzione delle ronde sassolesi. Tra le azioni messe in campo dall’amministrazione comunale di Sassuolo anche la volontà di aumentare l’organico di polizia municipale.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet