Il sindaco Delrio “asfalta” la Spaggiari


REGGIO EMILIA, 8 GIU. 2009 – Finita sui giornali nazionali come la “roccaforte rossa” da espugnare, Reggio Emilia ha tranquillamente rieletto il proprio sindaco Graziano Delrio, candidato del Pd appoggiato dall’Italia dei valori, Sinistra e Verdi e Comunisti italiani. Senza Rifondazione.La Lega urla vittoria ma uno che vince con il 18% fa un po’ ridere. Completamente polverizzata la minaccia Spaggiari, l’ex sindaco Ds-Pd che si era alleato praticamente con chiunque fosse disponibile contro il centrosinistra. La potente presidentessa della potente Fondazione Manodori a stento tocca il 7%, meno ancora di quanto ottenuto dalla sola Lista Baldi nelle scorse elezioni.A destra non tira una bella aria nel momento in cui il candidato Pdl Filippi viene sorpassato a gran velocità dal candidato leghista Alessandri.Certo anche a sinistra l’aria non è proprio profumata, nonostante i tigli che addolciscono le sere reggiane. Adesso si gioca la battaglia degli assessori e speriamo non si ripeta il mercato dello scorso insediamento di Delrio; che almeno questo scappellotto assestato dai reggiani alla giunta Delrio porti un po’ di aria nuova in città.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet