Il settore manufatturiero è in crisi. La Cgil ne parla a Reggio


REGGIO EMILIA, 28 MAR. 2009 – La Filcem-Cgil promuove una Assemblea nazionale dal titolo: “Manifatturiero in crisi – l’industria del vetro, gomma-plastica, ceramica, piastrelle, concia e lampade rischiano di divenire bonsai”. Si svolgerà a Reggio Emilia, martedì 31 marzo 2009, alle ore 15.00 presso il Centro internazionale “Loris Malaguzzi” di Via Bligny 1. Alle ore 14,00, presso lo stesso Centro, le proposte della Filcem-Cgil verranno anticipate in una conferenza stampa da Alberto Morselli, segretario generale Filcem-Cgil, e da Susanna Camusso, segretaria confederale Cgil. Nel corso della conferenza stampa, sarà fornita una scheda aggiornata sulla crisi del settore, sia sotto il profilo occupazionale che economico.La relazione introduttiva dell’Assemblea sarà svolta da Alberto Morselli. Partecipano, tra gli altri, il presidende della Regione Emilia Romagna Vasco Errani e il segretario generale della Cgil Emilia Romagna, Danilo Barbi. Concluderà i lavori Susanna Camusso.La crisi del settore manifatturiero del nostro paese è di fronte agli occhi di tutti. E lo conferma l’ulteriore calo della produzione nell’ultimo trimestre del 2008: vetro (-18,2%), materie plastiche (-14%), ceramiche (-11,2%), gomma (-28,8%), concia (addirittura tra il 15 e il 40%). Un vero e proprio bollettino di guerra. Lo “tsunami” occupazionale è arrivato anche in questi importanti settori del made in Italy, cassa integrazione alle stelle, produzione ed esportazioni in calo, previsioni non certo idilliache per l’anno in corso.Sono queste – in estrema sintesi – le motivazioni per le quali la Filcem-Cgil intende confrontare le proprie proposte con le Istituzioni nazionali e locali, i ministeri interessati (in primo luogo quello dello Sviluppo Economico), le forze politiche, sociali e imprenditoriali.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet