Il Primo Maggio di Reggio


REGGIO EMILIA, 29 APR. 2009 – Anche a Reggio Emilia, proprio come succede a livello nazionale, Cgil, Cisl e Uil festeggeranno insieme il Primo Maggio, superando per un giorno le divergenze che ultimamente le hanno divise. Tante le iniziative unitarie previste per la giornata di venerdì, sia in città che in provincia.A Reggio, come ogni anno, si terrà la manifestazione provinciale, intitolata "Il lavoro unisce – Legalità, dignità, sicurezza, ambiente, diritti e solidarietà – Per uscire dalla crisi". Appuntamento alle 15.30 in viale Montegrappa, da cui partirà un corteo diretto in piazza della Vittoria. Qui sono previsti gli interventi di alcuni delegati di Cgil, Cisl e Uil, a conclusione dei quali prenderà la parola Susanna Camusso della Segreteria nazionale Cgil. Poi, alle 17, sempre in piazza della Vittoria, è in programma uno spettacolo di Dario Vergassola, il comico della trasmissione di Raitre "Parla con me". E a seguire, si esibiranno in concerto Fabrizio Varchetta e i Gang.A Castelnovo nè Monti, invece, sono più mattinieri. Le iniziative partiranno dalle 9.30, quando in piazza Peretti è previsto un concerto bandististico. Da qui poi partirà, alle 10.30, un corteo che si snoderà per le vie cittadine e che sarà concluso un’ora più tardi dall’intervento di Michele Del Fabbro, della Segreteria provinciale Cisl. I festeggiamenti proseguiranno alle 12.30 nel Parco Tegge di Felina, con il pranzo e uno spettacolo danzante animato da "Franchino".A Correggio, infine, le manifestazioni cominceranno addirittura alle 9. Da corso Mazzini partirà una biciclettata per le vie della città, a cui potranno partecipare chiunque abbia dagli 0 ai 99 anni. Mezz’ora più tardi arriverà anche intrattenimento musicale, con Gianluca Magnani alla chitarra e alla voce, Verdiana Zangaro alla voce e il violinista Mario Sehtl, originario di Sarajevo. Poi, alle 10,30, sarà l’ora del rinfresco offerto dal Distretto Soci Coop Correggio.Alle 11,15 sono previsti i saluti di Mauro Veneroni, coordinatore responsabile Cgil Zona Correggio, e Margherita Salvioli della Segreteria provinciale Cisl, e l’intervento di Marco Bagni, precario delle scuole superiori. Le conclusioni sono affidate al Segretario provinciale della Cgil di Reggio Emilia Mirto Bassoli.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet