Il preside accusato di pedofilia non dirigerà la scuola di Cervia


RAVENNA, 19 AGO 2009 – Sollevato dall’incarico di preside della scuola media "Ressi-Gervasi" di Cervia, in provincia di Ravenna. E’ questa la decisione presa dal direttore del competente ufficio regionale, Marcello Limina, che, alla luce della recente conferma della misura restrittiva da parte del tribunale del Riesame di Bologna, ha revocato l’incarico a Michele Ciccone, 60 anni, originario della provincia di Napoli, ex preside dei plessi scolastici di Bertinoro-Fratta Terme-Santa Maria Nuova (Forlì-Cesena), dal maggio scorso agli arresti domiciliari con l’accusa di violenza sessuale aggravata. Secondo le indagini della squadra mobile forlivese, l’uomo avrebbe palpeggiato alcuni bimbi tra i tre e i sei anni. L’ indagato si è sempre difeso sostenendo che si trattava solo di carezze. Contro la sua nomina all’istituto cervese, attraverso una lettera agli organi competenti, si era espresso anche il sindaco della città romagnola Roberto Zoffoli.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet