Il Premio Ilaria Alpi chiede giustizia


ROMA, 11 GIU. 2010 – Era il 20 marzo 1994, quindi più di 16 anni fa, ma ancora oggi se si ripensa all’uccisione di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin le parole sono sempre le stesse: verità e giustizia. Una richiesta rilanciata con un appello anche durante la conferenza stampa che si è svolta alla Camera dei deputati per presentare la sedicesima edizione del Premio Ilaria Alpi, dedicato alla memoria dell’inviata Rai uccisa in Somalia insieme al suo operatore freelance.“Verità e giustizia sono ingredienti fondamentali della democrazia. Per questo, la Regione Emilia-Romagna sostiene con forza l’appello dell’Associazione Ilaria Alpi, a cui hanno già aderito in molti”. Queste le parole della vicepresidente della Regione Simonetta Saliera, presente a Roma. “Sono convinta – ha aggiunto – che questa edizione del Premio, come le precedenti, sarà un’occasione preziosa per parlare di giornalismo vero, autentico, libero. Un’occasione importante di riflessione non solo per Riccione, che ospita l’iniziativa, ma per l’Emilia-Romagna e per tutto il Paese. Credo infine – ha concluso la Saliera – che il Premio rappresenti una speranza per le scuola di giornalismo, e per i giovani che le frequentano, di poter fare della buona informazione”.Dibattiti, proiezioni, presentazioni di libri, mostre e spettacoli, tra il Palazzo del Turismo, il Palazzo dei Congressi e Villa Mussolini. Cinque giorni intensi – il cui tema centrale sarà la giustizia – che si apriranno martedì 15 giugno alle 21 con la proiezione del Premio Oscar miglior documentario 2010 “The cove” di Louie Psihoyos sulla storia di Ric O’Barry, l’addestratore del delfino Flipper protagonista dell’omonima serie televisiva. La chiusura sarà sabato 19 con la serata di premiazione presentata dalla giornalista Tiziana Ferrario. Interverranno Ottavia Piccolo, Enrico Bertolino e Carlo Lucarelli.Il Premio Ilaria Alpi, organizzato da Associazione Ilaria Alpi Comunità Aperta, è promosso da Regione Emilia-Romagna, Provincia di Rimini, Comune di Riccione, con l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, il patrocinio della Presidenza Camera dei Deputati, la rappresentanza in Italia della Commissione Europea, la Commissione nazionale italiana per l’Unesco, l’Ordine dei giornalisti nazionale, Rai – Segretariato Sociale.Il programma è disponibile su www.premioilariaalpi.it. Tutti gli appuntamenti del Premio sono a ingresso libero.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet