Il Museo del Drake apre i battenti il 10 marzo


MODENA, 19 DIC. 2011 – Finalmente arrivata la data ufficiale: il Museo Casa Enzo Ferrari di Modena aprirà al pubblico sabato 10 marzo 2012 con l’allestimento "Le origini del Mito". Il complesso dedicato al Drake e all’automobilismo sportivo sarà visibile in anteprima per la stampa internazionale il 9 marzo, ma già dal 18 febbraio, in omaggio alla data di nascita del grande costruttore modenese, partiranno diverse iniziative per creare coinvolgimento e atmosfera, a partire dalla città di Modena. "Dopo anni di intenso lavoro da parte della Fondazione Casa di Enzo Ferrari – ha detto il suo presidente Mauro Tedeschini – ci accingiamo ad inaugurare questo importante contenitore culturale, che si propone di raccontare al mondo la storia di un grande personaggio e la vocazione motoristica del nostro territorio". Il complesso museale nasce dal restauro della casa in cui Enzo Ferrari nacque a Modena nel 1898, che ha conservato intatti nel tempo sia il corpo abitativo che quello di officina, e dalla costruzione di un nuovo edificio dal design automobilistico, l’ormai famoso ‘cofano’ in alluminio giallo, colore simbolo della città di Modena e colore scelto da Enzo Ferrari come sfondo del Cavallino."Il Museo Casa Enzo Ferrari di Modena rappresenta un completamento dell’offerta turistica in tema di motori del nostro territorio – spiega Adriana Zini, segretario generale della Fondazione – e diventerà luogo di culto per gli appassionati di motori e meta ambita per il turismo culturale ed industriale. Per la città di Modena sarà un’icona di livello internazionale". Il museo aprirà il sipario con un allestimento dedicato alla storia di Enzo Ferrari uomo, pilota e costruttore, contestualizzata in quella del Novecento con luoghi e personaggi che concorsero a renderlo un protagonista assoluto del motorismo: dal Circuito di Modena all’Aerautodromo e alla Mille Miglia, da Scaglietti, Fantuzzi, Stanguellini a Maserati, Pagani, De Tomaso e all’Alfa Romeo. Nella casa natale un percorso multimediale permanente ripercorrerà gli eventi salienti della vita di Ferrari. Protagoniste dell’allestimento della nuova Galleria saranno le automobili, espressione di grandi marchi italiani e provenienti da collezioni e musei di grande prestigio, esibite come opere d’arte. Le vetture saranno circondate da vetrine curvilinee che ospiteranno documentazione storica, oggetti, memorabilia e contributi audio-video inediti, che ricostruiranno l’identità della Motor Valley dell’Emilia Romagna. Il Museo Casa Enzo Ferrari è anche un’opera di architettura contemporanea e porta la firma dello studio Future Systems di Londra. L’interior design e la direzione artistica sono stati invece curati dall’architetto Andrea Morgante di Shiro Studio, co-progettista anche dell’opera. Ingegneria, project management e direzione lavori sono stati seguiti dalla società Politecnica. La superficie complessiva si aggira sui 5000 mq che comprendono anche un’aula per la didattica con centro di documentazione digitale, una conference room, una saletta per proiezioni cinematografiche, uno store ed una caffetteria. Il museo sarà aperto 363 giorni l’anno e, grazie ad un allestimento flessibile e modulare, ospiterà nella nuova Galleria mostre temporanee che intrecceranno il tema dell’automobilismo con l’arte, la musica, scienza e tecnologia. La realizzazione dell’opera nel suo complesso ha comportato un investimento di circa 18 milioni.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet