Il Marconi in continua crescita


BOLOGNA, 13 OTT. 2011 – L’Aeroporto Guglielmo Marconi continua a crescere: a settembre i passeggeri partiti o atterrati nello scalo bolognese sono stati 570.619, con un incremento del 3,6% sullo stesso mese del 2010. Il dato conferma il trend positivo degli ultimi mesi, con un progressivo consolidamento dei livelli di traffico raggiunti.Nel dettaglio, sono aumentati soprattutto i passeggeri su voli nazionali: 166.750 (+9,9%), mentre per i passeggeri su voli internazionali, a quota 403.869, l’incremento è stato più contenuto (+1,3%). Nella suddivisione per tipologia di vettore, sono cresciuti sia i passeggeri su voli di linea tradizionali (arrivati a quota 304.174) che quelli su voli low cost (214.109). Si conferma, invece, la flessione dei passeggeri su voli charter (45.818), causata dal perdurare delle difficoltà di alcune destinazioni come Egitto e Tunisia. Come già avvenuto in luglio ed agosto, all’aumento dei passeggeri non è corrisposto un incremento dei voli: l’utilizzo di velivoli più capienti e più pieni si è tradotto in una riduzione dei movimenti dello 0,8% sullo stesso mese del 2010, per un totale di 5.781 tra decolli ed atterraggi. In aumento le merci trasportate, pari a 3.572 tonnellate (+4,8%).Nei primi nove mesi dell’anno i passeggeri complessivi hanno sfiorato quota 4 milioni e 600 mila (4.579.072), con una crescita del 9,7% sullo stesso periodo del 2010, mentre i movimenti (49.218) sono risultati praticamente stabili (+1,0%). Significativo (+19,0%) l’incremento delle merci trasportate, per un totale di 31.424 tonnellate.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet