Il Governo promette i soldi per salvare il Duse


BOLOGNA, 6 GIU 2010 – Il teatro Duse non chiuderà, e forse si riuscirà perfino a salvare la prossima stagione. La notizia, che deve ancora trovare conferma con i fatti, proviene dal quotidiano La Repubblica, che riporta le dichiarazioni di Francesco Giro, sottosegretario ai Beni Culturali, secondo il quale sarà direttamente il Ministero a finanziare i 600mila euro per tre anni per mantenere in vita il Teatro. Giro ha precisato che si tratta di un accordo preliminare già raggiunto con il Ministro Sandro Bondi.Rimarrebbe, dunque, il taglio dell’Eti, ma il sottosegretario ha tenuto a precisare che è intenzione del Ministero tutelare i lavoratori e mantenere in vita il teatro. In prospettiva, la strada sembra quella del passaggio del Duse al Comune, che nel frattempo dovrà affrontare la spinosa questione del reperimento di altri fondi.I soldi promessi dal Ministero non sono infatti sufficienti: "E’ necessario che Comune, Regione, Legacoop e Fondazioni trovino in tempi brevissimi un accordo – ha detto Marco Montanari, direttore del Duse – se vogliamo salvare la prossima stagione".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet