Il giovani di Unionapi a Reggio Emilia per “una risposta concreta alla crisi”


REGGIO EMILIA, 25 FEB. 2009 – E’ “Una risposta concreta alla crisi” il tema affrontato dal convegno del Gruppo Giovani Imprenditori Unionapi Emilia-Romagna. Si tiene oggi a Reggio Emilia, alle ore 17,30, presso la sede di API di Reggio Emilia (Via E. Che Guevara, 55 – Reggio Emilia). Si tratta di una delle tante iniziative che le API territoriali stanno portando avanti nelle rispettive province, a livello regionale e nazionale per aiutare le piccole e medie imprese nell’affrontare la grave crisi che sta colpendo il mondo produttivo ed economico. Una questione su tutte da affrontare, quella del credito.L’incontro, coordinato dall’imprenditore reggiano Ivan Brini presidente del Gruppo Giovani Unionapi, offrirà la possibilità di confrontarsi direttamente con Emanuel Danieli, Direttore di Fidindustria Emilia Romagna.Verranno analizzate le opportunità che i Consorzi Fidi possono offrire alle PMI, soprattutto all’indomani dell’accordo siglato dalla Regione Emilia-Romagna, Unioncamere, 48 Istituti di Credito e Consorzi Fidi, al fine di rispondere alle esigenze di liquidità a breve e medio termine delle imprese associate relativamente al consolidamento delle passività, smobilizzo crediti, pagamento imposte, contributi, tredicesime e quattordicesime, anticipi per pagamento cassa integrazione guadagni.L’incontro, che sarà concluso da Cinzia Rubertelli, Presidente del Gruppo Giovani API Reggio Emilia, è un occasione di confronto con un esperto, per conoscere meglio il funzionamento dei Consorzi Fidi, raccogliere proposte e presentare soluzioni.Il Gruppo Giovani Imprenditori UnionapiIl Gruppo Giovani Imprenditori Unionapi si è costituito nel 1991 con lo scopo di coordinare l’attività dei gruppi delle API Territoriali, nonché di promuovere le attività a sostegno delle PMI a livello regionale. Il Gruppo Giovani rappresenta un’importante palestra ed occasione di formazione e confronto per i giovani che intendono dare con slancio una continuità all’azienda familiare.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet