Il food punta su Rimini Fiera per lanciarsi all’estero


RIMINI, 23 LUG. 2012 – Rimini Fiera diventa ancora più orientata al cibo. A Roma l’ente ha infatti firmato un accordo con Confagricoltura per favorire lo sviluppo all’estero dell’intera filiera agroalimentare italiana. I saloni riminesi che focalizzano su questo settore sono già due: Sigep, Salone Internazionale della Gelateria, Pasticceria e Panificazione Artigianali e Sapore Tasting Experience, dedicato al food&beverage extradomestic.Con l’intesa siglata oggi vengono gettate le basi per una collaborazione mirata alla crescita di tutto il comparto del food. Rimini Fiera e Confagricoltura, spiega una nota congiunta, si impegnano a collaborare – usufruendo delle opportunità offerte dalla normativa comunitaria, nazionale e regionale in tema di sviluppo del settore agroalimentare – al fine di agevolare l’incontro tra aziende italiane ed estere, valorizzare le opportunità di sviluppo, favorire l’internazionalizzazione attraverso i più adeguati strumenti di incoming ed outgoing."La presenza sui mercati esteri – sottolinea il presidente di Confagricoltura, Mario Guidi – è uno degli obiettivi principali delle imprese agricole. In questo contesto la collaborazione con una struttura specializzata come Rimini Fiera è di estrema importanza ed offre nuove interessanti occasioni alle nostra aziende per affermarsi a livello internazionale." "L’accordo quadro con una organizzazione prestigiosa come Confagricoltura – commenta Lorenzo Cagnoni, presidente di Rimini Fiera – ci offre un’ulteriore opportunità di rafforzare il nostro ruolo al fianco delle imprese, così da favorire a loro vantaggio ulteriori opportunità di business e di promozione sui mercati nazionali ed internazionali".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet