Il Comune liquida Reggio Emilia fiere


Il Consiglio comunale ha approvato la delibera che prevede lo scioglimento e la messa in liquidazione di Reggio Emilia Fiere srl. La votazione: 19 favorevoli (Pd e Sel), 12 contrari (Forza Italia, Grande Reggio, Lista civica Magenta, Lega Nord, Movimento 5 Stelle, Saccardi del Pd).
“E’ un atto – ha detto l’assessore a Bilancio, Patrimonio e Società partecipate – conseguente alla omologazione del concordato preventivo avente natura liquidatoria. La delibera è un atto dovuto. La liquidazione è prevista infatti dal concordato del 2012”, che si sarebbe concretizzato anche qualora la Provincia avesse fatto fronte all’impegno di immettere 18,5 milioni in Fiere Emilia srl, con l’obiettivo di quest’ultima di acquistare le aree e proseguire l’attività fieristica. Reggio Emilia Fiere srl, in cui il Comune è socio al 26.5%, presenta debiti per circa 27,7 milioni di euro, a fronte di un valore delle aree di sua pertinenza tra i 27,8 e i 37,7 milioni di euro. Quindi, con la vendita delle aree è possibile pagare i debiti al 100% e, nell’ipotesi di maggior stima, i soci (oltre al Comune, la Provincia e la Camera di commercio) potrebbero ottenere da tale vendita circa 10 milioni di euro.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet